Le catacombe dei Cappuccini di Palermo

C'è un luogo sconvolgente, a Palermo, dove il tempo sembra essersi fermato. Siamo nelle famose Catacombe dei Cappuccini, i sotterranei, situati nella periferia di Palermo, dove sono custoditi centinaia di corpi umani imbalsamati nei secoli, alcuni dei quali ancora ben conservati.

In tutto, sono quasi 8mila i corpi di persone che sono state sottoposte al processo di mummificazione. Una sfida dell'uomo al tempo, un tentativo di conservare il corpo anche dopo la sua morte.

Nella chiesa soprastante i frati cappuccini si stabilirono nel 1534. I corpi dei confratelli morti venivano tumulati in una cisterna. Ma quando lo spazio non bastò più e si dovette traslare i corpi, ci si accorse che questi si erano mummificati naturalmente.

Il fatto venne interpretato come un evento miracoloso e da allora si decise di non seppellire più i morti, ma di lasciarli in posizione eretta su delle nicchie nei sotterranei della chiesa.

Per quasi tre secoli i notabili palermitani chiesero di essere tumulati in quel luogo ritenuto miracoloso. Suddivisi in settori distinti: uomini, donne, bambini, professionisti, artigiani, religiosi.

Tantissimi i bambini, visto l'alto livello di mortalità infantile. Tutti corpi che indossano i vestiti dell'epoca, quelli con cui furono tumulati. Persone a cui i loro cari venivano a fare visita.

In questo video viene anche spiegato come avveniva il processo di mummificazione naturale. E viene mostrata anche la piccola Rosalia Lombardo, completamente conservata.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Laura D. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!