Mozzarella in carrozza ricetta semplice

Buonissima e succulenta, la mozzarella in carrozza è uno sfizioso antipasto oppure un rustico che si accosta agli altri classici fritti della rosticceria del Sud Italia: gli arancini ed i calzoni (chiamati pidoni a Messina). Due fette di pan carrè ripieni di besciamella e mozzarella, bardate da pastella ed impanate per poi essere fritte in olio bollente. Versioni caserecce ne esistono da tempo, specialmente quelle che tendono a recuperare il pane raffermo (che viene prima bagnato nel latte) e che invece della pastella usano uovo come collante della panatura. Alcuni invece aggiungono del prosciutto cotto all'interno.

Procuriamoci quindi gli ingredienti per preparare la besciamella: latte, farina 00, burro, sale, noce moscata, un pizzico di pepe nero. Facciamo in modo che la besciamella non coli dal cucchiaio (deve essere densa ma non troppo). Poi occorre mozzarella gastronomica (diciamo quella confezionata che ha un tenore di acqua molto ridotta): se preferite la mozzarella fresca fate pure, ma tagliate a fette di mezzo centimetro e lasciate sgocciolare in un colino per almeno un'oretta. Quindi pan carre al quale taglierete i bordi oppure pane da tramezzini. E poi tanta pazienza e manualità d'esercizio. Assaggiate il sapore della besciamella, regolatela di sale e di pepe. Besciamella stesa sulla fetta di pane, mozzarella, altra fetta spalmata. Rifinite i bordi senza pressare troppo per non fare uscire il prezioso ripieno. Ecco allora il passaggio nella pastella di acqua e farina (e un uovo se vi sembrerà troppo lenta) e la frittura in olio profondo bollente. In genere basteranno 6 o 7 minuti, ma ciò dipende dal recipiente di cottura, dalla temperatura dell'olio (che deve comunque friggere) e da quanti pezzi ne metterete in cottura insieme.

Non mi resta che augurarvi... buona mozzarella in carrozza!
Autore tababonf
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!