Purosangue, una passione infinita

Una strepitosa ripresa di due maestosi esemplari di cavalli, che ci porta ad osservare il loro splendore, specialmente quando si esprimono (come in questo caso) nella loro più totale libertà; perché non c'è spettacolo più bello di due cavalli galoppanti allo stato brado.

Questo però non sminuisce il lato mansueto di questo animale, che riesce sia ad essere selvaggio, sia ad avere un rapporto molto particolare ed intenso con il proprio padrone. Le radici del rapporto tra uomo e cavallo sono antichissime, infatti recenti studi affermano che le prime forme di addomesticazione risalgono a cinquemila anni fa.

L'addomesticazione di questo, nasce dall'esigenza di un animale abbastanza docile da permettere all'uomo di cavalcarlo, ma allo stesso tempo dotato di una notevole resistenza fisica e facilità di corsa. I primi popoli ad interessarsi al mondo equestre furono quello Romano e quello Greco, ce lo confermano anche le numerose opere dedicate ad essi. Con il passare del tempo il rapporto tra uomo e cavallo si è affermato sempre più, portando ad oggi l'idea di equitazione come vera forma d'arte.

Nel video è presente un "cavallo arabo" una tipologia tra le più belle del mondo. Vanta delle caratteristiche che lo differenziano da tutte le altre razze, a partire dalla conformazione scheletrica e morfologica: hanno infatti 17 costole e 5 vertebre, anziché 18 costole e 6 vertebre e la testa più piccola ed estremamente raffinata con narici più grandi e occhi posti un po' più in basso.
Autore Fedes
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!