Usa - Campagna shock contro la METANFETAMINA

Volti trasformati, deturpati, irriconoscibili anzitempo. Mille a mille e nel giro di così poco. Mali sconosciuti, donde e perché diversi, ma stessi gli sguardi, afflitti, angosciati, affranti, 'scoperchiati', nella solitudine di occhi annebbiati, assenti, a scuotere e interrogare il mondo.

Sembrano voler dire: "Perché? Se la devastazione ha un volto, mi si è stampata in faccia, dappertutto, nelle ossa, in fondo all'anima, se ancora ha urla da esplodere.

A fatica mi riconosco. Né questo mondo mi appartiene né giammai. Disumano oltremodo, affogo, dai miei mali corroso, quasi muoio. No, tu no, pensaci prima, lascia stare, ci sarà un altro modo, un'altra via, c'è. Tutto e non tutto ed eccetto questo, mai più. Ero io, non sono più, nè può finire così. Lo vedi anche tu. Lo vedi bene. Se mi allunghi una mano, io forse la posso ancora dare a te, e dirti no, non farlo, né ora e mai più, giammai. Ci deve essere un'altra via e già c'è, guarda bene, non smettere mai, fino alla fine c'è.

Ero una bella giovane, un bel giovane, e non so più chi sono. E forse una mano me la potrai dare anche tu, a rimettere in sesto qualcosa di ciò che ho perso. Perché quella strada ora quasi la vedo, sì, forse stavolta, ne esco, non è più come prima, ho capito tante cose, e ci sei tu. Chi non sbaglia in questa vita, a chi può appartenere un mondo del genere, così ingombrante, una vita tanto devastante. Eppure, no alle droghe, e a chi non gli importa di proporti questa via di morte, no alla droga pesante come anche all'alcol o all'azzardo, perché non è un gioco, e puoi farti molto male.

E tu? Perché mi hai fatto questo? IL sorriso si è trasformato in pianto, né mi riconosco più".

SE LA CONOSCI, LA EVITI. SE NON LA CONOSCI TI UCCIDE.

LA DROGA UCCIDE. UCCIDI LA DROGA.

Autore eclidor
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!